BONUS BABY SITTING

BONUS BABY SITTING

Bonus Baby Sitting da € 600 elevato a € 1.200, e Bonus destinato al personale medico e alle Forze dell’Ordine da € 1000 elevato a € 2000. Questo bonus è alternativo al Congedo Parentale Straordinario Covid-19. Pertanto chi non ne aveva fatto richiesta entro il 3 maggio e non ha usufruito dei congedi straordinari al 50% , e non ha intenzione di farlo, può richiedere 1200€ o 2000€ di bonus baby sitting,  chi invece ne ha già usufruito ha tempo fino al 31 luglio per chiedere la differenza fino all’importo aumentato. La principale novità è che tale bonus può anche essere utilizzato direttamente dal richiedente per l’iscrizione ai servizi socio-educativi territoriali, ai centri con funzione educativa e ricreativa e ai servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia. La fruizione di detto bonus è incompatibile con la fruizione del bonus asilo nido. l’Inps precisa che il limite complessivo (1.200 euro o 2.000 euro) deve essere verificato tenendo conto sia dell’importo del bonus eventualmente già utilizzato dal nucleo familiare nella prima fase dell’emergenza, sia del congedo specifico eventualmente già richiesto e autorizzato nella medesima prima fase. Per quanto riguarda l’alternatività dei bonus rispetto al congedo specifico Covid al 50%, poiché ai fini del riconoscimento del bonus previsto dal D.L. n. 34 , occorre presentare una nuova domanda da parte del cittadino, l’Istituto chiarisce che possono verificarsi tre diverse casistiche che di seguito elenchiamo:
1.  in precedenza il richiedente non ha richiesto il congedo Covid. In questo caso, l’importo spettante, per i servizi di baby-sitting o per i servizi integrativi dell’infanzia, può raggiungere l’importo massimo di 1.200 o 2.000 euro (a seconda della categoria di appartenenza del richiedente);
2. in precedenza il richiedente ha fatto richiesta di congedo Covid ed è stato autorizzato per un periodo fino a 15 giorni. In questo caso si può beneficiare dell’importo residuo pari a 600/1.000 euro (sempre a seconda della categoria di appartenenza), ferma restando la possibilità di
presentare domanda per i giorni residui di congedo non precedentemente fruiti;
3.  in precedenza il richiedente ha fatto richiesta di congedo Covid ed è stato autorizzato per un periodo superiore ai 15 giorni. In questo caso per il principio di alternatività la prestazione non spetta.
L’Inps precisa che non è possibile rinunciare ai periodi di congedo Covid effettivamente fruiti. Inoltre non è possibile richiedere l’annullamento della conversione in congedo Covid, dei periodi di congedo parentale ordinario di cui sia già avvenuta la fruizione

Nel caso di genitori beneficiari di trattamenti di integrazione salariale, l’incompatibilità opera solo nei casi e limitatamente ai giorni di sospensione dell’attività lavorativa per l’intera giornata. Nel caso di integrazione salariale per riduzione di orario di lavoro, per cui il genitore continua a dover prestare la propria attività lavorativa, anche se ad orario ridotto, l’altro genitore è ammesso alla fruizione dei bonus

Le prestazioni lavorative di baby sitting svolte a decorrere dal 5 marzo 2020 e sino al 31 luglio 2020, possono essere remunerate tramite il Libretto Famiglia. Le suddette prestazioni potranno essere comunicate dal genitore beneficiario sulla piattaforma delle prestazioni occasionali entro la data del 31 dicembre 2020.
L’Inps ricorda che ai soli fini del bonus baby sitting Covid è possibile l’impiego di soggetti con i quali l’utilizzatore abbia in corso o abbia cessato da meno di sei mesi un rapporto di lavoro subordinato o dicollaborazione coordinata e continuativa (circ. Inps n. 44/2020). Inoltre l’Istituto chiarisce, a seguito del parere del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali, la non applicabilità del principio di carattere generale della presunzione di gratuità delle prestazioni di lavoro rese in ambito familiare, salvo si tratti di familiari conviventi con il richiedente e, ovviamente, di soggetti titolari della responsabilità genitoriale (genitore, anche se non convivente, separato/divorziato). Pertanto, i familiari conviventi sono esclusi dai soggetti ammessi a svolgere prestazioni di lavoro remunerate mediante il bonus baby sitting.
Le prestazioni, una volta comunicate, vengono disposte per il pagamento e non possono essere modificate o revocate.
Invece, nel caso di frequenza ai centri estivi e per servizi integrativi per l’infanzia, il genitore deve allegare alla domanda della prestazione la documentazione comprovante l’iscrizione (ricevuta di iscrizione, fattura, altra documentazione che attesti l’iscrizione). Il richiedente deve indicare i periodi di iscrizione del minore al centro o alla struttura, che non potranno andare oltre la data del 31 luglio 2020 con un minimo di una settimana e l’importo della spesa da sostenere. Il bonus verrà corrisposto integralmente nel caso di prenotazione di tutte le settimane ricadenti nel periodo indicato, fermo restando la possibilità di presentare più domande per periodi diversi in caso di iscrizione successiva del bambino anche presso altra struttura.

Le richieste di Bonus Baby Sitting possono essere effettuate per il tramite del Patronato INCA pertanto per assistenza nella verifica del diritto e nell’inoltro delle domanda rivolgiti al Patronato Inca (clicca qui) o compila il modulo di contatto on line (clicca qui)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzodei loro servizi. Nella nostra privacy Cookie area hai la possibilità di revocare il tuo consenso ai cookies di navigazione in ogni momento. Inoltre, sempre nella privacy cookie area sono illustrati i vari tipi di cookies in dettaglio, oltre alla nostra privacy policy per la sicurezza dei tuoi dati personali ed i tuoi diritti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi