FIOM-CGIL ABRUZZO – Sciopero per il contratto: in Abruzzo alta l’adesione dei lavoratori

Print Friendly

Non poteva che essere di apprezzamento e soddisfazione il commento del segretario regionale della Fiom-Cgil, Alfredo Fegatelli, circa le adesioni registrate nelle fabbriche abruzzesi allo sciopero unitario che oggi Fiom, Fim e Uilm hanno proclamato in tutta Italia a sostegno del rinnovo del contratto di lavoro della Federmeccanica.
Un numero di adesioni consistente e che si riferisce al numero di metalmeccanici che hanno scioperato nei turni di lavoro previsti oggi nelle fabbriche di questa regione, dati reali che come tali vi comunichiamo mentre proseguiamo le rilevazioni man mano che ci si avvia ai nuovi turni di lavoro.
Provincia di Teramo: Mivv (120 dipendenti) 95% di adesioni, Datalogic (90 dipendenti) 85%, Veco (80 dipendenti) 90%. Provincia dell’Aquila: Finmeccanica (140 dipendenti) dato provvisorio, il rilevamento definitivo ci sarà domani, 45% di adesioni, Thales Alenia Space (293 dipendenti) dato provvisorio 44% di adesioni, Beta Utensili (27 dipendenti) 85% di adesioni allo sciopero. Provincia di Chieti, i dati a disposizione si riferiscono al primo turno di lavoro: Trafilerie Meridionali adesione al 90%, Rexam 80%, General Sider 90%, San Marco 90%, Isringhausen 85%, Honeywell 95%, Selex 65%, Denso 91%, Pierburg 85%, Blutec 90%, Sapa 91%. Provincia di Pescara: Sea Simoncelli 74% di adesioni, Demer 65%, Kone 52%, Farmec 70%.

Pescara 20 aprile 2016